Istanze disponibili all’interno dello sportello

Pagamento di diritti, oneri ed imposta di bollo

Elenco degli allegati e moduli compilabili

Elenco degli interventi disponibili nello sportello

Parafarmacie

Descrizione dell'attività
Cos'è: 

parafarmacie

La parafarmacia è un punto vendita simile alla farmacia. Può dispensare farmaci senza l'obbligo di presentare la ricetta medica e al suo interno devono essere obbligatoriamente presenti uno o più farmacisti. La parafarmacia può vendere (articolo 5 del Decreto Legge 04/07/2006, n. 223):

  • farmaci da banco
  • integratori alimentari
  • prodotti erboristici (fitomedicine, fitofarmaci, farmaci omeopatici, farmaci veterinari)
  • prodotti cosmetici
  • articoli sanitari e per l’alimentazione
  • prodotti per l'infanzia e per l'igiene.

Un reparto dedicato alla vendita di questi prodotti può essere attivato all’interno di un esercizio di vicinato, di una media struttura di vendita o di una grande struttura di vendita.

Requisiti per l'esercizio dell'attività: 

Per svolgere l'attività è necessario presentare la comunicazione indirizzata al Ministero della Salute, alla Regione Lombardia (Direzione Generale Sanità), all'ATS (ex ASL) e, per conoscenza, al SUAP (Deliberazione della Giunta Regionale 04/10/2006, n. 8/3271).

Apertura, trasferimento o ampliamento dell'attività

Documentazione da presentare per l'inizio dell'attività, o per la modifica di sede, locali, ciclo produttivo, aspetti merceologici, ecc.

Informazioni sull'istanza
Iter del procedimento: 

Il reparto può essere attivato dopo 30 giorni che l'ATS (ex ASL) territorialmente competente ha ricevuto la comunicazione. Per accertare la regolarità del reparto, la qualità dei medicinali e la piena garanzia di buon esercizio, entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione, l'ATS (ex ASL) verifica la presenza dei requisiti previsti dalla Legge 04/08/2006, n. 248.

Comune di Pizzale