Istanze disponibili all’interno dello sportello

Pagamento di diritti, oneri ed imposta di bollo

Elenco degli allegati e moduli compilabili

Elenco degli interventi disponibili nello sportello

Relazione tecnica semplificata per autorizzazione generale alle emissioni in atmosfera

I moduli telematici possono essere compilati solo dagli utenti che accedono con CNS.
Descrizione: 

Relazione tecnica, sottoscritta dal gestore, predisposta come da modello contenuto nell'allegato tecnico di riferimento, indicante:

  • la tipologia delle materie prime utilizzate e relative quantità annue
  • le fasi lavorative
  • le emissioni – numerate da E1 a En – specificando per ognuna se precedentemente autorizzata
  • la presenza di un impianto di abbattimento e, in caso affermativo, l’indicazione della sigla corrispondente ad una delle schede di cui alla Deliberazione della Giunta Regionale 01/08/2003, n. 7/13943.

Allegati tecnici di riferimento

Gli allegati tecnici ai quali fare riferimento per la predisposizione della relazione tecnica semplificata sono quelli individuati dalla Regione Lombardia e adottati dalla Provincia competente.

 

 Tipologia di attività Allegato
1.pulizia a secco di tessuti e pellami con utilizzo di impianti a ciclo aperto e utilizzo massimo complessivo di solventi inferiore a 7,3 tonnellate/anno

Modello 1-A

Modello 1-B

2.riparazione e verniciatura di carrozzerie di autoveicoli, mezzi e macchine agricole con utilizzo di impianti a ciclo aperto e utilizzo complessivo di prodotti vernicianti pronti all’uso non superiore a 7,3 tonnellate/anno e contenuto complessivo di solventi inferiore a 0,5 tonnellate/anno Modello 2
3.tipografia, litografia, serigrafia, con utilizzo massimo di prodotti per la stampa (inchiostri, vernici e similari) non superiore a 10 tonnellate/anno Modello 3
4.produzione di prodotti in vetroresine con utilizzo massimo complessivo di resina pronta all’uso non superiore a 70 tonnellate/anno Modello 4
5.produzione di articoli in gomma e prodotti delle materie plastiche con utilizzo massimo complessivo di materie prime non superiore a 180 tonnellate/anno Modello 5
6.produzione di mobili, oggetti, imballaggi, prodotti semifiniti in materiale a base di legno con utilizzo massimo complessivo di materie prime non superiore a 700 tonnellate/anno Modello 6
7.verniciatura, laccatura, doratura di mobili ed altri oggetti in legno con consumo massimo teorico di solvente non superiore a 15 tonnellate/anno Modello 7 
8.verniciatura di oggetti vari in metalli o vetro con utilizzo complessivo di materie prime aventi contenuto di solventi inferiore a 5 tonnellate/anno Modello 8 
9.panificazione, pasticceria e affini con consumo di farina non superiore a 550 tonnellate/anno Modello 9
10.torrefazione di caffè ed altri prodotti tostati con produzione non superiore a 160 tonnellate/anno  Modello 10 

11.produzione di mastici, pitture, vernici, cere, inchiostri e affini con produzione complessiva non superiore a 1500 tonnellate/anno, e consumo di solvente inferiore a 100 tonnellate/anno

Modello 11 
12.sgrassaggio superficiale dei metalli con consumo complessivo di solventi inferiore a 1 tonnellata/anno, nel caso di utilizzo di solventi alogenati con fase di rischio R40, 2 tonnellate/anno altrimenti Modello 12 
13.laboratori orafi con fusione di metalli con meno di venticinque addetti  Modello 13 
14.anodizzazione, galvanotecnica, fosfatazione di superfici metalliche con consumo di prodotti chimici non superiore a 3,5 tonnellate/anno Modello 14 
15.utilizzazione di mastici e colle con consumo complessivo di collanti aventi contenuto di solvente inferiore a 5 tonnellate/anno Modello 15 
16.produzione di sapone e detergenti sintetici prodotti per l’igiene e la profumeria con utilizzo di materie prime non superiori a 70 tonnellate/anno Modello 16 
17.tempra di metalli con consumo di olio non superiore a 3,5 tonnellate/anno Modello 17 
18.produzione di oggetti artistici in ceramica, terracotta o vetro in forni in muffola discontinua con utilizzo nel ciclo produttivo di smalti, colori e affini non superiore a 15 tonnellate/anno, ed utilizzo di solventi inferiore a 5 tonnellate/anno Modello 18 
19.trasformazione e conservazione, esclusa la surgelazione, di frutta, ortaggi, funghi con produzione non superiore a 365 tonnellate/anno escluse la surgelazione, la vinificazione e la distillazione  Modello 19 
20.trasformazione e conservazione, esclusa la surgelazione, di carne con produzione non superiore a 365 tonnellate/anno Modello 20 
21.molitura cereali con produzione non superiore a 540 tonnellate/anno Modello 21 
22.lavorazione e conservazione, esclusa la surgelazione, di pesce ed altri prodotti alimentari marini con produzione non superiore a 365 tonnellate/anno Modello 22 
23.prodotti in calcestruzzo e gesso in quantità non superiore a 540 tonnellate/anno  Modello 23 
24.pressofusione con utilizzo di metalli e leghe in quantità non superiore a 35 tonnellate/anno  Modello 24 
25.lavorazioni manifatturiere alimentari con utilizzo di materie prime non superiori a 365 tonnellate/anno, ed utilizzo di solventi in quantità inferiore a 10 tonnellate/anno  Modello 25 
26.lavorazioni conciarie con utilizzo di materie prime aventi contenuto di solventi inferiore a 10 tonnellate/anno Modello 26 
27.fonderie di metalli con produzione di oggetti metallici massimo non superiore a 35 tonnellate/anno Modello 27 
28.produzione di ceramiche artistiche esclusa la decoratura con utilizzo massimo di materia prima non superiore a 1000 tonnellate/anno Modello 28 
29.produzione di carta, cartone e similari con utilizzo massimo di materie prime non superiore a 1500 tonnellate/anno Modello 29 
30.saldatura di oggetti e superfici metalliche Modello 30 
31.trasformazioni lattiero-casearie con produzione non superiore a 365 tonnellate/anno  Modello 31 
32.lavorazioni meccaniche in genere e/o pulizia meccanica/asportazione di materiale effettuate su metalli e/o leghe metalliche

Modello 32-A

Modello 32-B 

33.verniciatura di oggetti vari in plastica e vetroresina con utilizzo complessivo di materie prime aventi contenuto di solventi inferiore a 5 tonnellate/anno Modello 33 
34.operazioni di trattamenti termici su metalli in genere senza utilizzo di olio  Modello 34 
35.trattamento, stoccaggio e movimentazione di materiali inerti polverulenti non pericolosi, con capacità massima di trattamento e deposito non superiore a 200 tonnellate/giorno  Modello 35 
36.elettroerosione Modello 36 
37.impianti termici civili aventi potenza termica nominale non inferiore a 3 MW e inferiore a 10 MW  Modello 37 
38.gruppi elettrogeni e motori di emergenza Modello 38 
39.linee di trattamento fanghi collocate all’interno di impianti di depurazione acque reflue biologici e/o chimico-fisici con capacità di progetto inferiore ai 100.000 ab. eq. Modello 39 
40.attività di essiccazione di materiali vegetali quali cereali, leguminose, semi oleosi, foraggio e materiali agricoli assimilabili, connesse all’attività dell’imprenditore agricolo  Modello 40 
41.allevamenti effettuati in ambienti confinati. Modello 41 

 

Se non sai come predisporre la documentazione richiesta puoi consultare una guida veloce.



Comune di Pizzale