Istanze disponibili all’interno dello sportello

Pagamento di diritti, oneri ed imposta di bollo

Elenco degli allegati e moduli compilabili

Elenco degli interventi disponibili nello sportello

Iscrizione di sagre e fiere nel calendario regionale

Descrizione dell'attività
Cos'è: 

Per fiera si intende la manifestazione caratterizzata dalla presenza, nei giorni stabiliti, sulle aree pubbliche o private delle quali il Comune abbia la disponibilità sulla base di apposita convenzione o di altro atto idoneo, di operatori autorizzati a esercitare il commercio su aree pubbliche, in occasione di particolari ricorrenze, eventi o festività, indicata nel calendario regionale delle fiere e delle sagre.

Per sagra si intende ogni manifestazione temporanea finalizzata alla promozione, alla socialità e all'aggregazione comunitaria in cui sia presente l'attività di somministrazione di alimenti e bevande in via temporanea, accessoria e non esclusiva, indicata nel calendario regionale delle fiere e delle sagre.

Per consentire il monitoraggio e la conoscenza sul territorio delle fiere e delle sagre che si terranno nei Comuni lombardi, Regione Lombardia pubblica il calendario regionale delle fiere e delle sagre. L'iscrizione nel calendario è obbligatoria e deve avvenire entro un termine congruo stabilito dai Comuni, in ogni caso non oltre il 30 novembre di ogni anno.

Requisiti per l'esercizio dell'attività: 

Per iscrivere la fiera o sagra nel calendario regionale è necessario presentare apposita istanza al SUAP come previsto dall'articolo 18-bis della Legge Regionale 02/02/2010, n. 6.

Domande e comunicazioni
Documentazione necessaria alla presentazione dell'istanza.
Informazioni sull'istanza
Dove si presenta: 
Allo sportello telematico
Iter del procedimento: 

Una volta ricevute tutte le istanze di iscrizione nel calendario regionale, entro il 30 novembre di ogni anno il Comune redige l'elenco annuale delle fiere e delle sagre che si svolgeranno nell'anno successivo e lo trasmette a Regione Lombardia per la pubblicazione definitiva (articolo 18-bis della Legge Regionale 02/02/2010, n. 6).

Comune di Pizzale